Chiedere l'autorizzazione in deroga ai valori limite di emissione acustica

Chiedere l'autorizzazione in deroga ai valori limite di emissione acustica

La quiete pubblica è un bene collettivo e condizione necessaria per garantire la salute dei cittadini, pertanto deve essere tutelata dagli enti pubblici competenti, tra cui i Comuni, “[...] come fondamentale diritto dell’individuo ed interesse della collettività [...]“ (articolo 32 della Costituzione della Repubblica Italiana).

Per ogni zona del territorio comunale sono previsti limiti massimi di emissione sonora, prescritti dal Piano di classificazione acustica comunale o dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 14/11/1997.

La Legge 26/10/1995, n. 447, art. 6 prevede che il Comune possa rilasciare l'autorizzazione in deroga ai valori limite per lo svolgimento di:

  • attività temporanee
  • manifestazioni in luogo pubblico o aperto al pubblico
  • per spettacoli a carattere temporaneo ovvero mobile.

Anche per le attività edilizie temporanee che non possano rispettare i limiti orari o i limiti di intensità di rumore stabiliti nel territorio comunale è quindi necessario presentare domanda di autorizzazione in deroga alle emissioni sonore.

Approfondimenti

Emissioni acustiche durante manifestazoni temporanee

La Deliberazione della Giunta regionale 14/11/2011, n. 770/P riporta i parametri caratterizzanti le manifestazioni (durata degli eventi, orari limite, numero giornate massime previste). Sarà poi cura dell'Amministrazione fissare tali parametri in sede di singola autorizzazione o mediante appositi regolamenti.

Tipologia della Manifestazione Durata oraria massima Numero massimo di giorni al mese per sito Limite orario di cessazione dell'evento
Concerti all'aperto 4h 10 Ore 24:00
Concerti al chiuso in strutture non dedicate agli spettacoli (ad esempio palasport) 4h 1 Ore 24:00
Discoteche all'aperto e simili  4h 1 Ore 24:00
Attività musicali all'aperto (ad esempio piano bar, trattenimenti danzanti esercitati a supporto di attività principali come bar, ristoranti, gelaterie ecc.) 4h 4 Ore 24:00

 

L'indicazione della durata massima degli eventi riportata nella tabella deve anche tener conto delle prove tecniche degli impianti audio. Al di fuori degli orari indicati devono comunque essere rispettati i limiti di cui al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 14/11/1997.

Per le manifestazioni previste nelle aree particolarmente protette di cui al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 14/11/1997 e specificatamente nelle aree destinate ad attività sanitaria di ricovero e cura, l'autorizzazione è subordinata alla presentazione di una valutazione di previsione di impatto acustico, redatta da un tecnico competente in acustica ambientale, previo parere di ARTA e ASL.

Ultimo aggiornamento: 02/09/2022 09:24.27